Ci sono delle realtà industriali in cui il pavimento è fortemente soggetto al rischio di contatto con sostanze acide. Contatto che ne andrebbe a compromettere la sua funzionalità, soprattutto quando lo stesso è ripetuto nel tempo. Una situazione che è possibile risolvere e prevenire con il trattamento del pavimento di appositi rivestimenti.

 

Proteggi il pavimento con i rivestimenti antiacido

È preferibile adottare tale soluzione quando il pavimento è ancora nuovo, o meglio ancora nel momento stesso della sua realizzazione. Questo perché la superficie deve essere sana, priva di crepe e non inquinata da sostanze estranee. Tuttavia il rivestimento antiacido può essere applicato anche in un secondo momento: in questo caso è necessaria una valutazione dello stato del pavimento per verificare se sono necessari lavori di bonifica del pavimento o è sufficiente la sua preparazione con l’utilizzo di specifici primer.

Una volta che il piano di posa è pronto, che sia nuovo o a seguito di un apposito intervento, si applica il rivestimento antiacido. Tale operazione può avvenire con l’uso di pennello, con rullo o con spruzzo airless.

Per la scelta del tipo migliore di rivestimento antiacido da utilizzare è importante effettuare un’analisi iniziale degli acidi utilizzati nella specifica realtà che si andrà a trattare.

 

I vantaggi del rivestimento antiacido

Il pavimento trattato con rivestimento antiacido presenta un’ottima resistenza alle sostanze chimiche. In questo modo il pavimento ha anche una maggiore resistenza all’abrasione e all’usura. Inoltre, è bene ricordare come il rivestimento antiacido è atossico e privo di odori.

Per una consulenza su come eseguire il rivestimento antiacido del tuo pavimento puoi rivolgerti a Ediltecnica Costruzioni di Scarpino Antonio, che ha sede a Lamezia Terme (CZ) in via Malvasia 1. I nostri tecnici sapranno indicarti la soluzione migliore per le tue esigenze. Per informazioni chiamaci allo 0968.29152 o mandaci una mail a ediltecnica.sas@tiscali.it.